Scegli la Provincia:

Scegli regione > Lazio



Le vacanze nel Lazio non sono soltanto Roma, anche se la Capitale, per la sua incomparabile ricchezza di attrattive storiche e culturali, mette di fatto un poco in ombra ogni altro richiamo turistico.
Vediamo dunque come i prodotti tipici del Lazio ci guidano alla scoperta di altrettanto preziose località del Lazio.
Cominciamo dai Colli Albani, noti anche come Castelli Romani: un vasto territorio collinare, dal paesaggio caratteristico e pittoresco (anche se in alcuni casi ormai fortemente urbanizzato), che sorge a sud-est della Capitale. La bellezza dei panorami, il patrimonio architettonico ed anche il clima particolarmente piacevole, ne hanno fatto da secoli una delle stazioni di soggiorno più conosciute e frequentate dalla nobiltà romana. Oltretutto la zona gode di una grande tradizione in campo enogastronomico tanto che ospita uno fra i prodotti tipici del Lazio che ha ottenuto il riconoscimento IGP. Si tratta del Pane Casereccio di Genzano IGP.
II segreto che da sempre ne ha fatto un prodotto particolarmente apprezzato e ricercato (non solo dai romani) sta in un insieme di fattori: qualità della farina, la tecnica di impasto, processo di lievitazione, cottura. In pagnotte di questo tipo di pane peso oscillante tra gli 0,5 e i 2,5 chilogrammi, si riconosce per il profumo fragrante e la particolare consistenza della mollica, che si conserva inalterata fino a una settimana dopo la cottura.

Altri prodotti tipici del Lazio a DOP esclusivi della Regione sono tre oli extravergini di oliva, il Canino DOP, il Sabina DOP e il Tuscia DOP, prodotti anche da alcuni agriturismi del Lazio.
Il Canino DOP è prodotto nel territorio del comune di Canino e di altri sette comuni limitrofi, sui terreni di origine vulcanica che si trovano lungo la valle del fiume Fiora, fino a 450 metri di altitudine. Ottimo olio da tavola, lo si riconosce per il colore verde smeraldo, l'aroma fruttato e un sapore deciso, intenso, con retrogusto amarognolo e piccante. Nelle zone più interne della provincia di Viterbo, l'eccellente produzione di olio viene indicata con la denominazione Tuscia DOP. Di caratteristiche alquanto diverse è il Sabina DOP, che viene prodotto nella provincia di Rieti e, in misura minore, in quella di Roma. II colore è giallo oro e il sapore aromatico, dolce e vellutato, molto particolare.
Assieme all'olivicoltura, l'attività agricola da sempre caratteristica del Lazio è l'allevamento ovino da cui provengono tre prodotti tipici del Lazio che si fregiano del riconoscimento DOP: la Ricotta Romana DOP, il Pecorino Romano DOP e il Pecorino Toscano DOP, presente nella sola provincia di Viterbo (diffusamente descritto nell'itinerario enogastronomico della Toscana).
Sconfina dalla Campania nel territorio meridionale del Lazio, la zona di produzione della Mozzarella di Bufala Campana DOP che si può acquistare, con buona soddisfazione del palato, soprattutto lungo la litoranea che da Anzio giunge fino alla foce del Garigliano. Delle sue origini e delle sue pregiate caratteristiche qualitative si parla trattando delle produzioni tipiche della Campania.
Superficie 17.236 km²
Abitanti 5.720.281
Comuni 378
DOP 14
IGP 7
DOC 26
DOCG 1
IGT 4
STG 0
De.Co. 1

LOGIN

User
Password
Registrati
Recupero password

NEWSLETTER

La tua E-mail:
Le Terre del Gusto - Portale agroalimentare ed enogastronomico delle tipicità
Management by Kreattiva - Webmaster
Informativa cookie - Informativa Privacy
Email: info@leterredelgusto.it